La struttura del Rottweiler

La struttura del Rottweiler

La struttura secondo il dizionario è la disposizione delle formazioni di tessuti, organi o altre parti di un organismo.

Anche nel cane possiamo dire che ogni sua parte è disposta in modo tale da poter funzionare. Esistono molte razze diverse e tutte hanno una struttura diversa, da quelli di piccola taglia fino a quelli di grande taglia. Alcuni sono selezionati per la velocità, altri per la resistenza. In passato tutti i cani erano strutturati per un compito. Nessun cane veniva utilizzato solo come animale domestico ma ogni razza veniva allevata perchè doveva assolvere ad un impiego ben preciso. Al giorno d’oggi, nella maggior parte dei casi, un cane è diventato più uno status o un oggetto di moda da tenersi a casa che fargli fare ciò per cui è stato selezionato. Un esempio è la moda di tante celebrità e dei loro Chihuahua che portano in giro nelle loro borse di alta moda. Bisogna quindi sapere che il Rottweiler appartiene comunque alla famiglia dei molossoidi e quindi selezionato con compiti ben precisi.

Anche il Rottweiler oggi è diventato un cane da compagnia oltre che da lavoro e da soccorso ma sappiamo benissimo che questo cane alle origini della sua storia aveva altri compiti che man mano che i tempi sono cambiati sono venuti meno. Anche se è vero che l’aspetto del Rottweiler si è evoluto nel corso degli anni, un buon Rottweiler deve essere ancora oggi in grado di lavorare.

Affinché un Rottweiler possa essere funzionale ha bisogno di diversi componenti:
Solidità: la fermezza e la potenza dei muscoli e delle ossa. In circostanze di vita normali, non si può influenzare così tanto la solidità. Alcuni cani sono costruiti più robusti o atletici di altri.
Equilibrio e armonia: è il modo in cui le diverse parti del corpo del cane lavorano insieme. Una cattiva armonia si mostrerà sempre anche se un pò si può correggere con l’allenamento.
Temperamento: puoi influenzarlo in molti modi, sia positivi che negativi.
Condizione: l’essere umano può condizionarlo attraverso l’addestramento, l’alimentazione, le circostanze di vita, ecc.

Le parti della struttura di un Rottweiler

Un Rottweiler come tutti i cani è composto da tre parti principali:

  • Anteriore (testa/collo e zampe anteriori/scapole)
  • Medio (dorso e coda)
  • Posteriore (zampe posteriori, compreso il bacino)

La parte posteriore funge da motore che fornisce la guida del cane. La coda aiuta a bilanciare il cane quando cambia il suo punto di equilibrio ovvero se il cane si sposta di lato, l’equilibrio nel suo corpo cambia.

La parte centrale conduce la spinta dalle zampe posteriori nella parte anteriore. Agisce anche come un ammortizzatore. Il compito della schiena è spesso sottovalutato. Ecco perché è così importante guardare anche la schiena. Se la schiena si muove molto durante la corsa o la camminata, c’è uno squilibrio da qualche parte nel corpo del cane. Il più delle volte il problema ha a che fare con le angolazioni (queste sono le più ovvie da vedere). Le angolazioni anteriori sono quindi diverse da quelle posteriori. Ripido davanti, ben angolato dietro = squilibrio. Ma ci sono molti altri fattori che possono causare squilibrio in un cane, come un braccio corto, essere lungo nella schiena, metacarpi deboli e così via.

Le parti anteriori (gambe e scapole) fungono da ammortizzatori e devono elaborare la trasmissione dal retro. Ha anche bisogno di assorbire la gravità ed è il punto di partenza del movimento dal supporto. La testa/collo aiuta a cambiare il punto di gravità e a fare un movimento laterale.

Riassumendo, possiamo dire che le zampe posteriori continuano il movimento, la schiena conduce il movimento e le zampe anteriori coordinano il movimento.

Come è importante il movimento

Come abbiamo visto, la struttura di un cane è molto importante. Se una delle disposizioni delle formazioni non è costruita in modo efficiente, lo vedrai in ogni parte del cane, specialmente in movimento. Il corretto movimento si può notare quando un cane inizi a muoversi.

Quando un cane è in piedi naturalmente, le zampe anteriori stanno dritte sotto il corpo e l’articolazione del gomito è bloccata. Una spinta in avanti contro l’articolazione del gomito farebbe atterrare il cane sul muso. Per iniziare, un cane deve prima sbloccare l’articolazione del gomito sollevando una delle zampe anteriori da terra. Allo stesso tempo, con un piccolo movimento da dietro, a volte combinato con l’allungamento del collo, il punto di gravità del cane avanza. Il corpo “cade” in avanti, la gamba anteriore sollevata viene appoggiata a terra e il movimento in avanti è iniziato.

Un giudice fa sempre attenzione al movimento quando un Rottweiler inizia e quando un cane si ferma o cambia andatura. Quelli sono i momenti in cui posso vedere molto della struttura e della forma fisica di un cane. Non solo la struttura è importante; anche la forma fisica (muscoli, resistenza e temperamento) ha un ruolo importante nel movimento e nella virata di un cane.

Struttura nella parte posteriore

L’azionamento dalla parte posteriore viene guidato in modo più efficiente attraverso la spina dorsale quando l’osso dell’anca (bacino) si trova a un angolo di 30 gradi. La potenza dell’azionamento è incanalata in modo più uniforme ed è quasi tutta messa in moto.

Quando il bacino è troppo ripido, significa che il movimento sarà più inefficiente. Una parte dell’energia che viene normalmente impiegata nel movimento in avanti viene persa perché un cane con un’anca ripida si muove più verso l’alto con la schiena che in avanti rispetto a un cane con un’anca sdraiata ideale.

Quando il bacino è piatto invece, significa anche che il movimento sarà più inefficiente. Una parte dell’energia che viene normalmente immessa nel movimento in avanti viene persa a causa del fatto che un cane con un anca piatta si muove con un movimento più cadente. Le gambe anteriori non riescono a tenere il passo con la guida da dietro. Questi cani perdono molta energia cercando di mantenere l’equilibrio.

Anche le angolazioni nella parte posteriore sono una parte importante della struttura di un cane. Secondo lo standard di razza, un Rottweiler normalmente angolato necessita di un certo angolo tra l’anca e il femore, il femore e il perone (circa 90 gradi), fibula e garretto. Quando un cane è ripido nella sua angolazione, significa che gli angoli sono più grandi dell’ideale. I cani con un angolo ripido nella parte posteriore non possono mostrare la stessa spinta di un cane ben angolato, poiché fanno passi più brevi.

La sovrangolazione consiste quando gli angoli tra le diverse ossa sono più piccoli di quelli di un cane normalmente angolato. Un cane normalmente angolato in movimento mostra il cuscinetto della zampa quando la sua gamba è sollevata da terra. Un cane troppo angolato mostra anche (per una frazione di secondo) la parte superiore della sua zampa (unghie e pelo). La zampa non rimane a terra abbastanza a lungo per sfruttare appieno la spinta, terminano la loro fase di guida in aria prima di abbassare nuovamente la zampa.

struttura posteriore
Schema Struttura Posteriore

Garretti a falce

Un Rottweiler eccessivamente angolato nella parte posteriore e che ha un normale osso iliaco, mostra un garretto piegato costantemente. I questi cani con questo tipo di garretto non sono in grado di sfruttare appieno la pulsione nei loro movimenti. Chiamiamo questo movimento a falce. Quando un cane con i garretti a falce si muove, non si vedono i cuscinetti della zampa, ma solo la parte posteriore dei metatarsi.

A volte, in casi molto gravi, i garretti sono molto rigidi, rendendo quasi impossibile per questi cani mostrare un movimento normale. Questi cani strisciano da terra con i quarti posteriori bassi e il collo e la testa più alti dei quarti posteriori, perché non sono in grado di spingere fuori i garretti e finire il passaggio, ma hanno comunque bisogno di trovare l’equilibrio. Nel Pastore Tedesco questo movimento è abbastanza normale a causa della struttura dei quarti posteriori ma nel Rottweiler è un difetto.

Struttura nella parte anteriore

Anche le angolazioni nella parte anteriore sono una parte importante della struttura di un cane. Secondo lo standard di razza, un Rottweiler normalmente angolato necessita di un certo angolo tra la scapola e la parte superiore del braccio e la parte superiore del braccio e l’ascella (45 gradi). Quando un cane è ripido nella sua angolazione, significa che gli angoli sono più grandi dell’ideale. I cani con un angolo ripido nella parte anteriore non possono mostrare la stessa portata di un cane ben angolato, poiché fanno passi più brevi.

Ci sono molte cose che possono interferire con l’equilibrio in un cane, ad esempio una scapola ripida, un braccio corto, angolazioni frontali ripide e così via. Uno squilibrio nella parte anteriore ha automaticamente un effetto sull’equilibrio del corpo e un possibile squilibrio significa un movimento meno efficiente.

struttura anteriore
Schema Struttura Anteriore

L’equilibrio

Se un Rottweiler mostra una struttura scorretta (quando le “disposizioni delle formazioni” non sono l’ideale), anche il cane è sbilanciato. L’equilibrio è una parte importante della struttura di un cane. Quando un cane ha uno squilibrio da qualche parte nel corpo, significa che il cane non è efficiente come potrebbe essere.

Quando guardi una foto, indipendentemente dalla razza e si ha un po’ d’occhio per i cani, puoi vedere se c’è «qualcosa di strano» nel cane. Forse non puoi spiegare cosa vedi esattamente, ma la mancanza di equilibrio è evidente.

Nelle immagini qui sotto, si vedono tre maschi nella fascia di età di 18 mesi. C’è un’ovvia differenza tra loro nella struttura (equilibrio e costruzione). Tutti loro si muoveranno nel modo in cui la loro corporatura gli permette.

Conclusione

La struttura è molto importante in un cane, soprattutto in un Rottweiler se parteciperà a mostre e campionati o per un cane che lavora. Un cane che viene lavorato per IPO, Agility, Obedience, Flyball, ecc. e non è in equilibrio ha più rischi di farsi male. Questo perché per far fronte a questo squilibrio, il cane ha bisogno di compensare con altre parti del suo corpo e questa è una perdita di energia (trazione muscolare, assorbimento degli urti nelle ossa e negli arti, ecc.).

Nessun cane è perfetto e ogni cane ha i suoi difetti o squilibri. Alcuni cani hanno problemi di equilibrio più grandi di altri. Questa può essere la differenza tra una valutazione di Eccellente, Molto buono, Buono e Moderato. Di solito nelle mostre cinofile chi accompagna il proprio cane cerca sempre di nascondere gli squilibri al giudice. Sta poi al giudice cercare di trovare gli squilibri in quel cane e ancor più importante descriverli.

error: © Contenuti Protetti